giovedì 14 gennaio 2016

berretto neonato  per 0-1 mese in lana  realizzato a maglia









 ho accontentato una mamma per questo berrettino da neonato  che ha  poche settimane.
E' realizzato a maglia con lana anallergica con ferri n.3,5  e 4

Con questo modellino -base si possono realizzare tantissimi modelli.  Chi non ha mai fatto cappellini a ferri può,facendo questo modello, incominciare a prendere pratica. Non ho aggiunto il ponpon perchè chi mi ha commissionato il lavoro non lo voleva.

Iniziare il lavoro con la m. tubolare per non far allargare il cappello quando si lava e si indossa:


per questa misura (circonferenza testa cm32) e con  questo numero di ferri ,montare n.60 m. + 2 di vivagno,  con un filo di un altro colore di quello del cappello ,che poi toglieremo,  con i ferri n. 3,5
poi passeremo al n. 4 in modo che il bordino del cappello rimanga un po' più sostenuto.

m. tubolare:* la prima maglia si lavora a dritto,si fa un gettato e la m. successiva si passa a rovescio senza lavorarla, poi si fa  una maglia a dritto* così fino alla fine del ferro( se finiamo con una m. a rovescio dobbiamo però lavorarla perchè nel ferro successivo dovremo lavorare la prima m. a dritto)


nel ferro di ritorno:fare come sopra

dopo aver montato le 62 m. fare con il filo del cappello un ferro a dritto e iniziare il primo dei tre ferri che faremo a tubolare.

poi fare 7 ferri di m. a coste 1/1 (una m. a dritto e 1 m. a rovescio)

in  questi 7 ferri faremo anche il vivagno che poi continueremo per tutto il cappello: vivagno per facilitare le cuciture = la prima e l'ultima m. lavorata a dritto




nell' 8° ferro iniziare la m. rasata a dritto(iniziando con un ferro lavorato  a rovescio) con il ferro n. 4
fino al ferro n.19

iniziamo ora le dinimuzioni:il 20° ferro deve essere a dritto
fare 10 m. e 2 m. chiuse insieme per 4 volte fino alla fine del ferro ( le m. chiuse insieme vuol dire che si prendono con il ferro entrambe le m. come se dovessimo lavorare a dritto e si lavorano)
non contare la prima e l'ultima m. perchè sono le m. del vivagno


l'ultimo gruppo di maglie  non sarà di 10,ma non importa

nel ferro di ritorno non diminuire

nel  ferro successivo diminuire contando da 9, poi nei ferri successivi  da 8 m. ,  da 7m,    ecc...
nei ferri di ritorno non si diminuisce mai



continuare fino a diminuire ogni 6 m. e poi fare le diminuzioni a due a due  consecutivamente (escudendo sempre le due m. del vivagno)
rifare ancora nel giro al dritto  successivo lo stesso ,finchè  non avremo sul ferro n. 12 m.
 prendere con l'ago da lana le m. e sfilare il ferro e chiudere il cappello sulla punta,poi sfilare il filo  contrastante del tubolare e cucire il cappello sul lato











Nessun commento:

Posta un commento