venerdì 21 settembre 2018

Uccellini nel nido

Passeggiando nella pineta ho trovato un bel nido di uccelli caduto a terra.
Una violenta grandinata di qualche giorno fa lo avrà fatto staccare dal ramo.

Chissà se sono caduti anche gli uccellini che erano all'interno?

L'ho raccolto cercando di non rovinarlo, e sono rimasta stupita di quanta abilità hanno questi nostri uccellini. Hanno intrecciato con maestria tante pagliuzze che noi non saremmo capaci. E loro usano solo il becco!!

L'ho portato a casa e l'ho sistemato su di una mensola.  Era triste vederlo così  vuoto, e così mi sono messa a creare con l'uncinetto due piccoli uccelli. Il modello lo trovate qui https://www.youtube.com/watch?v=oEHsf1pwGI8&t=1s

Ho aggiunto anche una piccola zucca...tanto ne dovrò fare  altre ( come tutti gli anni) per la festa di Halloween.

L'autunno avanza, anche se fa ancora caldo e c'è nell'aria una sottile malinconia...Si percepisce appena. Anche la mia gattona Minù e la cagnolina Lilly, ormai vecchietta, sentono che la Natura le  sta portando verso il riposo invernale.
Amo tutto dell'autunno: i colori dei boschi, l'aria più fresca della sera, il mare leggermente increspato, il melograno,l'uva, le prime mele.
  



E che dire poi delle castagne e noci e zucche!!!
Non ci posso fare niente: l'autunno è la mia stagione. Sono stanca di tutta quella luce e caldo dell'estate!!
La Natura, con i suoi eterni ritmi, segna la nostra vita. Adesso è il tempo della luce fioca,dei ritmi lenti,delle notti lunghe e dei primi brividi di freddo.


 Ecco l'angoletto dove ho sistemato il piccolo nido

 Un pensiero va ai quegli uccellini che lo hanno pazientemente costruito e che ora lo dovranno rifare. Spero che passano passare un inverno tranquillo.  Ma  ormai è  arrivata la sera  e mi accorgo che è ora di cena. Cucinerò un piatto a base di zucca (la mia preferita) " marina di Chioggia". Il sole è ormai tramontato e si sente  l'odore delle foglie secche della pineta. Chissà se domani pioverà?







mercoledì 19 settembre 2018

Un bordo a filet per rifinire un asciugamano

Lavorare a filet mi è sempre piaciuto anche se a volte diventa un pò noioso.
Fare pizzi a filet per asciugamani, federe e lenzuola mi fa ritornare indietro nel tempo: a quando ero bambina . 

Stavo spesso da mia nonna che riceveva sempre la visita di una sua sorella . Alle 16,30 in punto prendevano una tazza d'orzo ( bere il tè faceva venire i nervi dicevano..) e poi 
 spettegolando a tutta manetta, una ( mia nonna) cuciva i grembiuli e sua sorella che si chiamava Adelina iniziava il famoso pizzo a filet. Per finire questo pizzo ci impiegava mesi: infatti veniva a casa di mia nonna per sfogarsi un pò e l'uncinetto era una scusa.

Da un vecchio giornale metto questo schemino per bordare un asciugamano in tela. Il pizzetto è semplice,ma carino. Un lavoretto rilassante da eseguire in compagnia, ma per favore senza bere orzo ma una buona tazza di tè !!!!



martedì 18 settembre 2018

E con l'autunno arrivano le zucche...e le melagrane

Ieri sono andata alla ricerca di zucche e di melagrane:






 C'erano zucche di tutti i tipi, ma la mia preferita è  da sempre la " marina di Chioggia". La sua polpa è saporita, e nello stesso tempo dolce e molto compatta. La cucino  in modo semplice mangiandola quasi senza condimento. E' molto buona anche cruda in insalata.

Ed eccola a casa... insieme alle melagrane : un frutto dal succo prezioso, soprattutto per le donne in quanto contengono fitoestrogeni.


La polpa della zucca è pronta: ho fatto bollire con pochissima acqua la zucca,dopo averla pulita, insieme ad un cipollina. Poi una volta cotta l'ho frullata nel frullatore.


Non resta altro che condire a piacere...

domenica 16 settembre 2018

La Tillandsia :meraviglia della natura

Non so se conoscete la " Tillandsia": è una pianta stupefacente che vive senza radici. Sembra  assurdo ,ma si nutre solo di aria.




Vive metabolizzando le sostanze che trova nell'aria,quindi è una pianta che si usa anche per depurare l'ambiente: assorbe la formaldeide che è contenuta nei mobili di casa, il fumo di sigaretta ecc... In natura vive attaccata ai tronchi degli alberi  e assorbe quindi  l'umidità delle piante. Stando in casa dovremo noi spruzzarla ogni tanto con dell'acqua demineralizzata miscelata ad un pò di fertilizzante per piante verdi.

Io ho acquistato due piantine e l'ho sistemate ognuna  in modo diverso: per una piantina ho creato un piccolo ambiente boschivo con ghiande, cortecce ,pigne e poi ho appoggiato lì la pianta che tirerà fuori dei piccoli uncini per aggrapparsi



 Per l'altra ,invece, ho creato un habitat che assomiglia al deserto con sabbia ,conchiglie e sassi




La Tillandsia è proprio una meraviglia della natura: per saperne di più c'è un bel video di cui metto il link in cui si spiega meglio come coltivarla. Chi parla in questo video è Claudio Camarda, un grande esperto di queste piante:
https://www.youtube.com/watch?v=m7wcLkWP4CQ