sabato 22 luglio 2017

Vestitino lavorazione top-down e scarpine
taglia 3 mesi.



Questo vestitino è realizzato seguendo il pattern di Lisa Chemery. Si può acquistare su Raverly :
http://www.ravelry.com/patterns/library/claudine-layered-top-and-dress

Il vestitino realizzato da me è fedele all'originale, ho solamente modificato un pò il colletto. Invece che a p. legaccio ,l'ho lavorato a m. rasata e ho fatto più aumenti nel 1° ferro .
Ho lavorato con i ferri n. 3, con cotone Marca Drops tipo Safran.

Consumo per 10 cm =  24 punti e 32 ferri. 

Traduzione del pattern dall'inglese all'italiano a cura di Marica Zamperetti .

mercoledì 19 luglio 2017

Giacchino con maniche a palloncino.



taglia 3 mesi.

Il giacchino è lavorato top-down secondo il metodo "CONTIGUOUS" ideato da Susie Myers.
Il modello originale si trova su Raverly:
http://www.ravelry.com/patterns/library/may-11

La traduzione in italiano è stata gentilmente fornita da  Barbara Ajroldi.

In breve , questo metodo consiste nel lavorare la spalla dopo aver montato le m. all'inizio  del lavoro. Si lasciano 2  m. solamemte  per ogni spalla che rimarranno fisse. 
All'esterno di queste 2 m. si faranno gli aumenti in TUTTI i ferri fino alla lunghezza  desiderata.








Fatta la  spalla,si spostano i due marcatori di 2 m. indietro ciascuno, in modo che tra di essi  ci siano 6 m. 
Da questo punto gli aumenti si faranno all'interno di questi 2 marker fino a formare la manica. Per il resto si procede come un normale top-down

martedì 18 luglio 2017

Coprispalle per una bimbetta di 3 anni.
Lavorazione topdown.

Il modello si trova su:
http://www.ravelry.com/patterns/library/gg-shrug-2.
La traduzione in italiano la trovate sul blog:
"La maglia di Marica"     sotto la voce : "Un 
coprispalle proprio carino" post del 2012




 Ho cambiato il bordo finale  che in origine era a "dente di gatto", l'ho fatto invece con la tecnica I-Cord.  Con la stessa tecnica ho realizzato anche i margini   dei davanti che nel modello originale sono senza bordo. I davanti li ho fatti a V aumentando 1 m. ogni 3° ferro a dritto. Anche le maniche hanno subito un cambiamento: sono a 3/4 e finiscono con un volant e 2 ferri a legaccio

domenica 16 luglio 2017

Punto maglia  con diagramma:



Numero  delle maglie  divisibile  per 11 +1+1 di vivagno. Nel diagramma sono indicati i ferri a dritto del lavoro, nei ferri pari (rovescio del lavoro) lavorare tutte le maglie a rovescio compresi i gettati.

Canottiera e cappellino bimba



Taglia 4 anni
Ferri n. 3

Consumo per 10 cm = 26 m.

Misure:
lunghezza comprese le bretelle cm 35.
Circonferenza = cm 60.


Il dietro ed il davanti sono uguali.

Con i ferri n. 3,5  ed il filato bianco ho montato 72 m + 4 di vivagno e ho fatto 2 ferri a legaccio.
Poi con i ferri n. 3 ho lavorato il punto rete per 4 moduli:


PUNTO RETE:
1° ferro = 1 gettato ed 1 accavallato semplice
2° ferro = rovescio
3° ferro = 2 m. lavorate insieme  a dritto ed 1 gettato
4° ferro = rovescio.

Finito il p. rete con il colore azzurro  e bianco ho lavorato a m. rasata a righe fino a  cm. 18.

Ho fatto ancora 1 modulo di p. rete e ho continuato con il col. azzurro fino a cm .22
A questo punto ho iniziato gli scalfi manica:
ho diminuito 1 volta 4 m. e 6 volte 1 m. all’interno di 2 m. di vivagno.(nei soli ferri a dritto)
Per non far arrotolare i bordi ho passato la prima ed ultima maglia  di ogni ferro (sul dritto del lavoro) a dritto senza lavorarla.

 A cm .27 ho chiuso le 34 m. centrali ed ho continuato con le bretelle di 11m. ciascuna. Nei bordi delle bretelle ho lavorato 2 m. a legaccio.




Cappellino: lavorato ad uncinetto
Lavorato a m. alta

1° giro= in anello magico montare 12 m.
2° giro= raddoppiare le m.  tot.24 m.
3° giro= fare 1 m. alta ed 1 aumento . tot 36 m.
4° giro= 2 m. alte ed 1 aumento. tot.48 m.
5° giro= 3 m. alte ed 1 aumento.tot.60 m.
Continuare aumentando sempre 12 m. alte fino ad arrivare a cm 15,5  circa di diamentro.
Per ottenere una o più taglie più grandi basta fare altri giri con 12 m. di aumento.

Per sapere quando smettere di aumentare basta misurare il diametro della calottina  e moltiplicarlo x 3,14.  Avremo così la circonferenza del cappellino. 
La mia circonferenza è di cm. 49.

Quando arriviamo alla misura della calottina fare 1 giro di diminuzioni,continuare con queste maglie fino alla fine. Fare 1 giro di m. basse e rifinire con un giro di * 3 cat. volanti e 2 m. basse*


mercoledì 12 luglio 2017

punto fantasia a maglia : punto rete


Questo semplice punto l'ho chiamato "punto rete", non so come si chiami in realtà.
E' un punto facilissimo (il primo punto traforato che ho imparato da mia madre quando ero ragazzina).
Si compone di 4 ferri:
1° ferro = un gettato ed un accavallato semplice
2° ferro =  rovescio
3° ferro = 2 m. lavorate insieme a dritto ed un gettato
4° ferro = rovescio
 Consiglio questa semplice rete anche per fare scialli sia in cotone che in lana, copricostume ,canottiere ecc.. In questo momento sto usando questo p.traforato come bordo per una canottierina.
Giacchino corto e vestitino scamiciato                           



Taglia 12 mesi.

Il  giacchino  è lavorato con la tecnica “contiguous” ideata da Susie Myers.


ESECUZIONE   GIACCHINO:
Misure: circ. torace cm . 52.
Lunghezza  giacchino cm.  24.
Ferri n. 3,5
Ho montato 30 m. per il dietro,  2+2 m. fisse (all’esterno delle quali fare gli aumenti, in tutti i ferri  per creare la spalla) 3+3 m. per il bordino I-Cord, 1+1 m. che ho lavorato sempre a rovescio sul dritto del lavoro e viceversa, ed infine 1+1 m. Tot: 44 maglie
Ho proseguito aumentando contemporaneamente nei due davanti  ai lati dell’I-Cord  con 1 gettato  per creare lo scollo a  V .
Quando sono arrivata a cm 3,5 ho  spostato i due marker di 2 m. ciascuno indietro: così da avere tra di essi 6 m.
Ho lavorato aumentando  all’interno dei 2 marker tutti ferri,ma ho aumentato anche all’esterno per continuare a creare i davanti ed il dietro.
Quando ho terminato lo scollo a V ,ho continuato a  fare i gettati accanto al bordo  diminuendo subito con 2 m. lavorate a dritto insieme.
Nelle maniche ho fatto dei forellini,3 ferri a maglia rasata ed ho chiuso il lavoro con il bordino I-Cord   lavorato con il filo lilla.
Finite le maniche ho continuato il lavoro aumentando 3+3 m. nei sottomanica unendo i tre pezzi del giacchino.  Mi sono aggrappata con il ferro per le 6 maglie di aumento   nelle 6 m. delle maniche.
A cm. 17 ho fatto una piccola arricciatura sui due davanti:
ho diminuito le 16 m. centrali e ho lavorato qualche ferro in queste maglie con il filo lilla,  poi ho riaumentato  le maglie riportandole al numero originale.
Ho terminato con dei  foretti  ed il bordino  I-Cord   sempre   con il filo lilla.

Vestitino scamiciato:
Il dietro ed il davanti sono uguali.
Ho montato 76 m, ho fatto 3 ferri a m. rasata, poi i foretti, ho continuato per cm 21, ho fatto un soffietto chiudendo le 26 m. centrali e ho continuato fino  a fare le diminuzioni per gli scalfi:  1 volta 4 m. per lato e 3 volte 1 m.
Per lo scollo ho chiuso le 12 m. centrali e ho diminuito  1 volta 2 maglie e 2 volte 1 m.  Ho proseguito per le bretelle  per 9 /10 cm.

Ho bordato tutto con l’I- Cord . con il filo bianco.  Per la rosellina :ho fatto un bordino I-Cord e l’ho arrotolato e cucito.

giovedì 6 luglio 2017

Top e gonnellina a soffietti

Taglia 2 anni









Circonferenza torace cm. 56

Lunghezza top (senza le bretelle) cm. 19

Bretelle cm. 15

Lunghezza gonnellina cm. 27

Circonferenza vita (con elastico) cm. 51

Campione 10 cm x 10 cm con ferri  n. 4
23 maglie  e 34 ferri

Top:
Con il col. lilla ho montato 224 m.,ho lavorato 5 ferri a legaccio, 5 ferri a m. rasata con il col. bianco.

Ho dimezzato le m. (112),ho lavorato ancora altri 6 ferri a m. rasata con il col. lilla.

Ho diviso il lavoro in due parti: 56 m. dietro e 56 m. davanti.

Nel davanti (per fare l’incrocio) 21 m. normalmente,  poi ho aumentato le 14 m. seguenti facendo 1 dritto ed 1 gettato.

Nel ferro di ritorno(rovescio)il gettato l’ho lavorato a rovescio ritorto per non far vedere il buchetto che si forma dal gettato.

Le 14 m. montate in più le ho messe su di una spilla.  In un secondo tempo ho lavorato le 21+14 m. dell’altra parte.


Per le diminuzioni:  nei soli ferri a dritto per 13 volte 1 maglia all’interno di 4 m. di legaccio.
Le ultime 2 diminuzioni le ho fatte ogni 4 ferri: cioè  :1 dritto sì, 1 dritto no.  Nel dietro  ho continuato ancora per 4 ferri  e li ho fatti a legaccio.   Nel dietro rimarranno 32 m.


Nell’ultima diminuzione fare: 3 dritti,2 m. insieme,1 dritto,1 accavallata semplice,3 dritti = tot. 9 maglie che formeranno le bretelle del davanti.


Fare lo stesso nel dietro. Se non si vogliono chiudere le bretelle di netto si può fare una punta diminuendo per 3 volte le maglie con : a destra del lavoro l’accavallata e a sinistra le 2 m. insieme. Fare una piccola asola al centro della punta.



 Gonnellina a soffietti:

Ho montato con un filo di appoggio 128 m. e ho lavorato cm 4. 

Nel dritto del lavoro ho fatto un ferro a rovescio per segnare la piegatura e poi ho rifatto altri 4 cm .

 Ho ripreso le m. dal filo di appoggio con il ferro e con il 3° ferro ho lavorato insieme le m. chiudendo così il bordo della cinta dove andrà    inserito poi   l’elastico.

Ho lavorato a m. rasata cm. 10 e ho iniziato  a lavorare  i 6 soffietti in questo modo:


Metà gonna:( davanti) 15 dritti.1 gett, 1 dritt ,1 gett.  Ripetere per altre 2 volte. Il dietro allo stesso modo. 
Ho terminato con 8 ferri a legaccio.

lunedì 3 luglio 2017

Completino da maschietto: Giacchino top down  con scollo a V   e salopette.
taglia 9/  12  mesi.  Mod. “Delfini”


Questa facilissima salopette è molto carina realizzata anche in lana per l’autunno.
 Il modello è stato  pubblicato nella rivista “Bebè Chic”  edizioni Marie Claire .      Le spiegazioni  si trovano sul   blog “La maglia di Marica”   sotto la voce:
Completo Ecru.
Le taglie sono per 0/3/6 mesi, io ho realizzato la taglia 12 mesi  lavorando con ferri n.3,5.
.(nel  modello originale era lavorato con i ferri n. 3)
Misure:
la salopette senza le bretelle è lunga cm.30
larghezza gambina cm .28
Il filato che ho usato è cotone 100%  Drops  tipo Safran :
col.06   blu denim
col.  50   blu ghiaccio    
   consumo per cm.  10   =  24 m. e 32 ferri

Giacchino top down:
con il filato col.  06   ho montato  58 m.
Ho lavorato 2 giri a punto riso.
Ho diviso il lavoro in questo modo:
4 m ,10 m,22 m  ,ho ripetuto per l’altro lato.

I bordi dei davanti sono fatti a tubolare su 3 m. Ho lasciato 1 m. a partire dalla quale ho fatto gli aumenti nei ferri a dritto per lo scollo a V. Per i raglan ho aggiunto 2  m. ai lati delle quali ho fatto gli aumenti. L’aumento nei raglan  è        realizzato    lavorando 2 volte la m.  ,invece per gli aumenti dello scollo a V   ho usato l’aumento intercalare verso destra e verso sinistra.  Lo sprone misura cm.12   e tutto il   giacchino  è lungo cm 28,5.  Le   3   asole vanno a sinistra 3 cm una dall’altra. Il bordino delle maniche e del fondo sono fatte a grana di riso doppia per 10  ferri. Nei sotto manica ho aggiunto 3+3 m. per lato .



martedì 27 giugno 2017

Gonnellina  con  balze  e piccolo top





La gonnellina  a volant è un  
 modello di “Familie Journal”
Le spiegazioni, tradotte dal norvegese, sul  blog:
“La Maglia di Marica”
Per evitare che i bordini dei volant si arrotolino ,ho lavorato i primi 3 ferri a legaccio.
Per il  modello originale è stato usato il filato 100% cotone tipo: “ Mandarine Petit “  della ditta norvegese  Sandnes Garn.   La  taglia          realizzata da me è  per  12 mesi .Ferri n. 3
Consumo:24 m. x 10 cm.




Top:  circonferenza torace: cm 52
Lunghezza cm 20.
Il top si può lavorare con i ferri circolari fino agli scalfi manica oppure con i ferri dritti in piano,chiudendo poi nel dietro.
Il top è aperto dietro per  8  cm.
Per gli scalfi ho diminuito sia nel dietro che nel davanti in entrambi i lati,nei soli ferri a dritto 1 volta 3 m,1 volta 2 m, 3 volte 1 m.
Ho iniziato dal bordo montando 264 m.         



Dopo 3,5 cm. ho dimezzato le m. e ho continuato fino a cm .11    F atti gli scalfi manica  ho lavorato al centro del davanti  10 m. a rovescio sul dritto del lavoro dove poi ho attaccato i 2 bottoni.
Per la chiusura del dietro ho realizzato 2 cordoncini e li ho cuciti al bordo del collo.
Per non far arrotolare i bordini del dietro ho  lavorato le prime3  m. a p. riso.

Le spalle le ho chiuse con il 3° ferro,poi ho ripreso, solamente sopra le maniche, le maglie con i ferri  micro circolari . Nel ferro a dritto seguente ho raddoppiato tutte le maglie e ho lavorato per 6  ferri.

domenica 25 giugno 2017

Cercando  un modellino facile da fare    su  "Raverly"  mi sono imbattuta in questa simpatica maglietta. 



Il pattern è tradotto in italiano dall'inglese ed è gratuito:

http://www.ravelry.com/patterns/library/hira-hira

La magliettina si può trasformare, volendo, anche in vestito, basta allungarla un pò.   Potrebbe andar bene indossato  con un paio di fousoux.

La misura della circonferenza busto mi sembra sbagliata: 52 cm, 54,cm, 56 cm per  4/5/6  anni .  Io per 4/5 anni farei una misura di 56/57 cm  e per 6 anni  58 cm.  

Il modello è del 2014.

E' interessante leggere come è stato  fatto il bordino  prima  del volant = prendendo con il ferro in uso le m.    5  ferri al di sotto.
Come orientarsi tra i vari  formati di filato:





Formato   Lace  =     il campione è di 32-40 maglie per 10cm si lavora con
ferri da   2  / 2.25 mm.


Formato  fingering =  il campione è di 27- 32 maglie in 10cm si lavora con ferri  2.25  – 3.25 mm.


Formato  sport  = il campione è di 24-27 maglie in 10cm si lavora con i ferri 3.25 - 3.75mm.


Formato DK =  Il campione è di 21-24 maglie in 10cm si lavora con  ferri   3.75 - 4.5mm.


Formato  worsted  =   il campione è di  16 – 20 maglie per 10cm,si lavora  con i ferri  4.5 -5.5 mm.


Formato  Bulky = il campione    è  di 12 – 16 maglie per 10cm,  si lavora   con i ferri   5.5 –  8 mm.


Formato Super Bulky = filati che si lavorano con i ferri da 9 mm.  in  su



martedì 20 giugno 2017

GIACCHINA  con manica a palloncino .
Lavorata   a maglia  mod.” Calda Estate”
  Taglia 24/36  mesi
   


Occorrente: 150 gr. cotone. Ferri n.5
Lunghezza cm  35
Circonferenza del giacchino all’orlo  cm 70
Lunghezza scalfo manica  cm 14
Spalle cm. 24

ESECUZIONE   GIACCHINO:
Il giacchino  si lavora in piano fino all’altezza degli scalfi:
montare 106 m. montandole facendo insieme i pippiolini = montare 4/5 maglie e chiuderne 2/3(dipende dalla grandezza che vogliamo dare ai pippiolini), e rimontare a nuovo altre 4/5 ecc…fino alla fine. Lavorare per 5 ferri  a p. riso,poi proseguire a m. rasata facendo sempre il p. riso sui bordi dei due davanti con 4 m.
Anche nei davanti si faranno i pippiolini ogni 4 ferri montando all’inizio del ferro 2/3 m. e richiudendole. Continuare fino a cm 20. Diminuire in modo uniforme 24 m. Lavorare altri 2 ferri e poi dividere il lavoro in questo modo: 22 m .per i due davanti e 38 m.  per il dietro. Lavorare a p. legaccio facendo le diminuzioni per gli scalfi:  1 volta 3 m, 1 volta 2 m,  e 2 volte 1 m. Per il giro collo diminuire : 1 volta 3 m, 1 volta 2 m. 3 volte 1 m. Chiudere le m. sopra le spalle con il 3° ferro. Per il collo riprendere tutte le m. e fare 1 ferro a m. rasata.







MANICHE:
montare 28 m e lavorare come fatto prima con il montaggio  dei pippiolini e lavorare 3 ferri a  p. riso. Fare 1 aumento per lato nei soli ferri a dritto per 5 volte. L’aumento va fatto alzando il filo tra due m. e lavorando questa m.  a dritto ritorto.

Fare altri 3 ferri e poi diminuire ai lati 1 m. nei soli ferri a dritto per 4 volte.  Lavorare per altri 3 ferri e poi fare 2 ferri con diminuzioni consecutive per dare l’arricciatura lavorando però normalmente le prime e le ultime 4 m..

sabato 17 giugno 2017

VESTITINO  con sprone a "ferri accorciati"  modello “Caramella” 
lavorato a maglia

taglia 6 mesi




Misure: altezza  sprone cm 12,5
Circ. torace cm. 50
Larghezza manica  cm. 18
Lunghezza vestitino  cm 35

Ho usato il filato ADRIAFIL tipo Cheope.
100% cotone egiziano
Gomitoli gr. 50 per 135 mt. circa

Campione 10 cm x 10 cm con ferri n. 4
22 maglie  e 34 ferri
Consumo del vestitino gr.140

Il  filato richiedeva il n. 4 di ferri,ma  io ho usato il 3,25 .

Inizio dietro destro.

Avviare 26 m.  e lavorare a legaccio(tutti i ferri a dritto o rovescio ). Per ogni taglia in + o in -  aggiungere o togliere 3 m.

FARE 3 ferri,al 4° lavorare 2 asole = la prima a 3 m. dal bordo del collo,la seconda a 4 m. dalla fine del corpetto.

Se il bottone che useremo è piccolo , basta fare per l’asola,  2 m. lavorate insieme ed 1 gettato. Se il bottone è più grande bisogna chiudere 2/3 m. di base,e al ferro di ritorno rimettere le stesse m.  sul ferro.

Al 6° ferro (dritto del lavoro) iniziare la lavorazione a ferri accorciati:  lavorando sempre a legaccio , voltare all’11 m, fare 1 gettato e proseguire fino alla fine del ferro.
Al ritorno,lavorare il gettato insieme alla m. che segue e continuare per altre 10 m, voltare e rifare lo stesso procedimento di prima. Alla fine rimarranno 5 m. che si lavoreranno per ultime .
Ogni volta che si lavorano le prime 11 m. fare un pippiolino di 2 m.  Pippiolino= montare a nuovo 2 m. e poi chiuderle con l’accavallato semplice.

Andare avanti  fino a che non avremo raggiunto : 11+11 cm per i due dietro, 18+18 cm per le due maniche, 24 cm per il davanti. Aggiungere poi 1 cm per il bordino che useremo come attaccatura bottoni , il quale   andrà cucito sotto al bordino delle asole.  Per ogni taglia in + o in – aggiungere o togliere 6 cm dal totale  dei cm.
Ora iniziare la lavorazione con i ferri circolari,se  non vogliamo cucire poi la gonnellina, altrimenti proseguire con i ferri dritti.
Lavorare a m. rasata riprendendo tutte le maglie del corpetto,lasciando fuori le maniche  aggiungendo a nuovo 6 m. +6 m. per i due sottomanica,per evitare che il corpetto tiri sotto le braccia.
Fare 4 giri e poi aumentare le m. facendo 1 gettato ogni 4 m.  Il forellino del gettato servirà poi come passanastro. 

Proseguire fino a cm 35 di lunghezza totale.



Io ho usato vari colori e in ogni colore ho cambiato lavorazione: 
con  il filato giallo ho lavorato a p. grana di riso, 

con il col. verde ho lavorato = 3 rov, 3 dritti al 1° ferro ,  al 2° ferro tutto rovescio,   e al 3° ferro ho scambiato le m.   cioè 3 dritti e 3 rovesci.  


Poi con l’altro colore ho usato la grana di riso doppia e   ho terminato   con   il  p. legaccio.




Pippiolini finali:  si montano a nuovo 2/3 m. secondo come vogliamo grande il picot, poi si chiudono queste m.  e si chiudono anche 4/5 m. del bordo , secondo quanto vogliamo distanziare i pippiolini tra loro.  Andare avanti fino alla fine del lavoro avendo così chiuso tutte le m.


martedì 13 giugno 2017

COMPLETINO : giacchina con manica raglan e calzoncino  LAVORATI  A  MAGLIA: modello  “Verde Mela”.




Taglia 3/6mesi
Occorrente:150 gr. cotone (ho usato il cotone a matassine da 100gr. della ditta Campolmi Firenze )Ferri n.3,5
Lunghezza cm24
Larghezza  cm 26
Lunghezza scalfo manica raglan  cm 10
Per  punto traforato seguire la legenda:i ferri pari si lavorano a rovescio.








ESECUZIONE   GIACCHINO:
DIETRO: montare 56m + 1 di vivagno e lavorare con il filato bianco a “dente di gatto”  Per questa lavorazione si può procedere in due modi: si montano le m. su di un filo di appoggio,poi alla fine del lavoro,si riprendono le m.,si toglie il filo di appoggio e si chiude il bordo con un terzo ferro, oppure si lavora normalmente e si ripiega il bordino cucendolo con un sottopunto.
Per il motivo a “ dente di gatto” lavorare 7 ferri a m. rasata,fare un ferro con *2 m. lavorate insieme a dritto ed un gettato*,continuare per altri 7 ferri a m. rasata.
Andare avanti con il filato color verde mela lavorando il motivo traforato. Lavorare questo punto per due serie e poi fare con il filo bianco 2 ferri a m. rasata, in modo che il rovescio del punto stia sul dritto  , fino a cm 14. Mettere in attesa su di u ferro di appoggio queste maglie ed iniziare i due davanti(che consiglio di lavorare sempre contemporaneamente come anche le maniche)
DAVANTI:   montare 36 m  e fare sempre il bordino a “dente di                           gatto”come fatto nel dietro. Lavorare sempre 3 m  a legaccio per bordo del davanti con il filato bianco e per il resto fare il punto traforato. Quando si passa dal filato bianco a quello verde intrecciare sul dietro del lavoro i due fili altrimenti si crea un buchino.
Arrivare alla stessa altezza del dietro e mettere in attesa le m.
Maniche: montare  37 m. ,  fare solamente il bordino bianco e metterlo in attesa.
Riprendere tutti i pezzi: il mezzo davanti, il bordino della manica,il dietro, l’altro bordino della manica e l’altro davanti.
Una volta messi tutti i 5 pezzi in fila formare il raglan andando avanti nella lavorazione in questo modo:
lasciare 2 m. di vivagno  per ogni pezzo e diminuire 1 m all’interno di queste due m. Si avranno nei raglan 4 m. di bordo. Per le dinimuzioni fare a destra 2 m. insieme a dritto e a sinistra un’accavallata semplice. Consiglio di mettere un marker nei raglan. Diminuire 1 m. nei soli ferri a dritto per 14 volte.
 Rimarranno per il dietro 29m, per le maniche 9 m. Contemporaneamente per gli scalfi del collo nei due davanti quando si arriva a cm 6(dall’inizio del raglan)diminuire 1 volta 8 m,1 volta 5 m., 1 volta 3 m,  e 3 volte 1 maglia(per un  totale di 19 m.)in modo che nei due davanti, alla fine delle diminuzioni dei raglan, rimarranno solamente 3 m.
Riprendere tutte le m. del collo con il ferro n. 3 e lavorare il bordino “ a dente di gatto” con il filato bianco(se occorre fare qualche diminuzione nel corso del primo ferro a dritto)le m. da riprendere sono 78.  Lavorare gli ultimi 2 ferri con il n. 3,5 in modo che la chiusura rimanga morbida altrimenti il collo potrebbe tirare in quanto il bordino è doppio.
 Chiudere le m. a rovescio se stiamo sul dritto del lavoro o viceversa in modo da non far vedere le spighette delle m. in chiusura. Cucire il bordino con l’ago con un sottopunto e chiudere i fianchi e il bordino delle maniche.
 Con il metodo  I- cord  fare due laccetti lunghi 15 cm per formare poi un fiocchetto.











CALZONCINO:  si inizia dal davanti nella parte superiore.
Con i ferri n. 3 montare 58 m.,lavorare a coste 1/1 con il filato verde per due ferri,poi lavorare altri 2 ferri con il bianco. Ritornare al col. verde e fare il 5°,6°,7° ferro. Nell’8° ferro fare i forellini per il passanastro facendo 2 m. insieme ed un gettato, tra due fori lavorare 2 m di coste 1/1.
Continuare le coste 1/1 per altri 7 ferri.
Passare ora al ferro n.3,5 e lavorare a m. rasata per 41 ferri pari a cm 17,5 totali.  Riprendere la lavorazione a coste 1/1 e iniziare le diminuzioni  in questo modo:
nei soli ferri a dritto diminuire 3 volte  6 maglie,2 volte 1 m.Totale 40 m . Rimarranno così per 18 m .
Continuare per altri 6 cm con le 18 m. e poi sempre lavorando a coste 1/1 fare gli aumenti per il dietro in questo modo: in tutti i ferri  aumentare 1 m per 17 volte e 1 volta aumentare 3 m. Si ritorna così alle 58 m. iniziali.  Per gli aumenti utilizzare le tecnica dell’aumento intercalare= sollevare il filo tra le due maglie e lavorare a dritto ritorto. Rifare tutti ferri come fatto nel davanti.
Riprendere intorno alle sgambature tutte le m .e lavorare con il filo bianco il bordino a “dente di gatto” . Per evitare che il bordino rimanga tirato ,come detto nel bordino del collo,lavorare gli ultimi 2 ferri con un numero più grande,oppure ,se si vuole un bordino ancora più morbido,lavorare 2 m  a dritto,ripassarle sul ferro di sinistra e lavorarle insieme a dritto, poi* lavorare 1 m. a dritto,ripassarla insieme all’altra sul ferro di sinistra e lavorarle insieme a dritto…*.

 così per tutto il ferro. In questo caso,però utilizzare lo stesso numero di ferri usati  per la lavorazione in quanto la chiusura è  già molto morbida .
 Cucire i fianchi. Per il nastrino utilizzare un nastro di raso o fare un bordino   I-Cord  ed infilarlo nei foretti. Si possono anche intrecciare i fili dei due colori del calzoncino  e fare così un laccetto.
Il calzoncino  si può lavorare anche senza le cuciture sui fianchi utilizzando i ferri circolari e poi dividendo il lavoro in due parti all’altezza delle sgambature. Cucire poi il sotto del calzoncio e con i micro circolari  o il “gioco di ferri” fare i bordini delle sgambature.


Per qualsiasi informazione non esitate a contattarmi:

pagina fb:Anna-Maria-Broccolo